Burdisso:

L’ex direttore sportivo degli Xeneizes: «Il contributo di Daniele è stato grandissimo grazie alla sua leadership». L’ex centrocampista scherza: «Abbiamo battuto le galline!»

ROMA – Esattamente dieci anni fa Nicolas Burdisso era in campo con la maglia della Roma nella vittoria contro l’Inter di Mourinho, in un’atmosfera surreale di un Olimpico che sognava lo scudetto«Quella giornata è indimenticabile come romanista, forti emozioni perché giocavo contro la mia squadra, i miei compagni, contro Mourinho – ha ammesso l’ex difensore ai microfoni di Sky –. Quell’anno lottavamo contro l’Inter che era fortissima. Eravamo vicini ad uno scudetto storico. La cosa che mi rimane è la competizione. Quell’anno non abbiamo vinto, ma ho conosciuto un mondo nuovo. 10 anni dopo sarebbe stato bellissimo vincere lo scudetto. Ho un ricordo bello di Roma».

In quella partita segnarono Toni e De Rossi, ex centrocampista che aveva portato lo scorso anno al Boca Juniors mentre aveva la carica di direttore sportivo: «La scelta di portare Daniele in Argentina è stata calcistica per migliorare la squadra. Il tempo mi ha dato ragione ed il Boca ha vinto lo scudetto. Il contributo di Daniele è stato grandissimo grazie alla sua leadership. I suoi problemi fisici li avevo già considerati, quando ha giocato è stato importante. Alla fine ha scelto di tornare in Italia. Dall’esterno è stato bellissimo, abbiamo portato un grande campione. Daniele farà una grandissima carriera fuori dal campo».

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *