Kalidou Koulibaly. LaPresse

Il senegalese su twitter celebra il gol segnato al 90’ a Torino due anni fa, poi rivelatosi inutile per lo scudetto

“Ricordo ancora il rumore dell’impatto del pallone sulla mia fronte. Poi quell’attimo di silenzio. E poi l’abbraccio di José e di tutti gli altri. Intanto, nella mia testa, rivivevo tutta la mia vita: attraverso la gioia di un popolo”. Con queste sentite parole Kalidou Koulibaly ha ricordato il 22 aprile 2018, quando con un imperioso stacco su calcio d’angolo il difensore senegalese segnò al 90’ il gol decisivo di un Juve-Napoli che valeva lo scudetto. Una notte incredibile con migliaia di persone in attesa a Capodichino per accogliere la squadra al rientro da quella trasferta. Il Napoli a solo un punto dalla Juve a sole 4 giornate dal termine.

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *